Minezzi Antonio

Antonio Minezzi nasce a Modena nel 1939
Figlio di un collezionista e restauratore di antichi manoscritti, inizia ben presto a dipingere ma la sua presenza pubblica nel panorama artistico nazionale inizia solo nel 1975.
Contagiato dalla passione e dal “mestiere”del padre inserisce nei suoi dipinti frammenti di antichi manoscritti, di antichi tessuti o documenti che altrimenti andrebbero perduti per sempre.
Si caratterizza per una visione molto concreta delle immagini che solo a tratti si dissolvono in atmosfere poetiche.
Utilizza per le sue opere tele di canapa tessuta a mano e realizza i suoi colori con pigmenti naturali (terra d’ocra, terra di siena, etc).
Innumerevoli le personali che questo Artista ha tenuto in tutta Italia, dalla Galleria Civica di Macerata al Centro Nazionale di Studi Leopardiani di Recanati, dalla Galleria Civica di Campione d’Italia al Chiostro del Convento di S.Francesco a Ravello.
Hanno recensito la sua pittura illustri critici e letterati tra i quali: Alessandro Riva, Ernesto Milano, Domenico Montalto, Vittorio Sgarbi, Everardo Dalla Noce, etc.
Vive e lavora a Modena in uno Studio ricavato da un vecchio mulino.

Guidi Virgilio
Manara Fausto