Baricchi Mirko

Mirko Baricchi nasce alla Spezia il 12 aprile del 1970. Dopo il Liceo si trasferisce a Firenze, dove frequenta L’Istituto per l’Arte e il Restauro di Palazzo Spinelli. Dopo il diploma e un breve periodo di lavoro come grafico pubblicitario, parte per il Messico, un viaggio che segna la sua vita d’artista. Qui lavora come illustratore per una nota agenzia di comunicazione americana, ma non abbandona la sua passione per la pittura. In una delle sue numerose visite ai Musei messicani viene folgorato dall’artista Rufino Tamayo. Lascia il lavoro in agenzia come illustratore e poco dopo partecipa ad una collettiva al Museo Siqueros, ricevendo riscontri positivi da parte della critica. Dopo oltre due anni ritorna in Italia, trasferendosi a Milano, dove sfrutta la sua abilità di disegnatore nel campo della pubblicità e dell’editoria. In questo periodo matura la decisione di dedicarsi esclusivamente alla pittura. Nel 1998 torna a vivere alla Spezia; è del 1999 la sua prima personale, da quella data ad oggi Baricchi non si è più fermato in spazi prestigiosi esponendo le sue opere in spazi prestigiosi e collaborando con importanti gallerie.
Tra le sue esposizioni si ricordano: Galleria Forni Milano (2009), 9° Premio Cairo Museo della Permanente Milano e CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea (2008), Mimmo Paladino/Mirko Baricchi Galerie Fabrice Galvani, Toulouse (Francia 2007), Galleria Il Traghetto Venezia e Galleria Il Vicolo Genova (2006) ,Premio G. Salvi Ancona e Galleria Factory Modena (2005), Padova Fiere – Ex novo Padova (2004).

Aubertin Bernard
Bengez Miljenko