Mostra retrospettiva Bernard Dreyfus

dal 15 maggio al 19 giugno 2016

Sabato 14 maggio, dalle ore 18.00 presso il Centro Culturale San Gaetano a Padova avrà luogo l’inaugurazione della mostra di Bernard Dreyfus.

La mostra retrospettiva dedicata a Bernard Dreyfus presenta più di 150 opere dai primi lavori degli anni 60 fino alle ultime opere.

Bernard Dreyfus è nato nel 1940 in Nicaragua. La culltura dell’America Centrale segna la sua ispirazione da un’ impronta quasi primitiva. La seconda influenza che il giovane Dreyfus riceve è quella della Francia. La sua famiglia lo manda a studiare a Parigi et nel 1957 prende coscienza della propria vocazione pittorica e di sperimentarne le possibilità. Egli matura accanto agli artisti che frequenta: Chana Orloff, Mela Mutter ed altri, nonché personalità come Charles Vildrac e André Salmon. Tutti lo incoraggiano a perseguire la sua vocazione per la quale gli riconoscono un talento senza riserve. Bernard Dorival, allora vicedirettore del Musée national d’art moderne, esprime lo stesso parere incoraggiante.44_IMG_0067

Dopo Parigi Bernard Dreyfus si iscrive all’Art Center College of Design di Los Angeles, dove segue l’insegnamento del pittore astratto Lorser Feitelson. L’incontro con il fotografo e pittore americano Man Ray è diterminante. Dreyfus consegue presso questo istituto la Laurea nel 1965. José Gómez-Sicre, responsabile delle arti plastiche presso l’Organizzazione degli Stati Americani ed ex consulente di Alfred Barr al Museum of Modern Art di New York, gli procura la sua prima esposizione personale, nell’aprile del 1972 presso l’Organizzazione degli Stati Americani a Washington. Kitty Meyer, un’amica americana che vorrebbe convincerlo a trasferirsi a New York, gli fa conoscere Calder, Larry Rivers, Norman Mailer e altri nomi celebri della scena artistica newyorchese, ma Bernard Dreyfus sceglie la Francia. Dal luglio 1972, l’artista lavora nel suo atelier di Parigi. Le sue opere sono esposte negli Stati Uniti, in America del Sud, in Europa e in Asia.